Dichiarazione di Copyright © Tutto il materiale contenuto nel presente sito appartiene ai rispettivi proprietari, secondo le norme sul diritto d'autore. Non è possibile usare il contenuto di questo sito per uso personale e/o commerciale. E' ammesso l'uso solo per motivi privati ed è gradita la citazione della fonte.

Classifica delle 10 cartoline più viste del mese

giovedì 9 giugno 2011

Foto d'epoca del Duomo di Livorno

La cattedrale di San Francesco è il Duomo di Livorno.

 Il DUOMO si trova in piazza Grande, al centro della città pentagonale
 voluta dai Medici nel XVI secolo. 
 


Sul duomo c'era un orologio e l'epigrafe che lo diceva eretto "a  fundamentis" per distinguerlo dal precedente, elevato, nella via Grande, sulle rovine della vecchia chiesa Pisana di Santa Giulia (di cui una lapide situata in via Grande all'altezza di via S.Barbara, posta dagli "Amici di Livorno" ricorda la posizione) nota come
Chiesa Santa Barbara o della Misericordia

Primo Duomo di Livorno
La costruzione della cattedrale iniziò nel giugno 1581 su disegno di Alessandro Pieroni 
e sotto la direzione di Antonio Cantagallina quando la piazza Grande 
era più piccola perché limitata dal porticciolo dei Genovesi. 
Dopo l’allargamento della piazza anche la Cattedrale subì un ampliamento che la raddoppiò, era lunga 70 metri compreso il loggiato e larga 40.
Il 19 Febbraio 1606 il monsignor Nunzio Antonio Grimani 
solennemente lo consacrò dedicandolo a San Francesco d'Assisi.
 
Nei primi anni dopo il conflitto 15-18 l'orologio che ornava il timpano 
venne trasferito e al suo posto venne installato lo stemma mediceo.
Nel corso degli anni subì diversi lavori di abbellimento tra i quali 
i pilastri e i cornicioni e l’ampliamento dell’altare maggiore. 
Aveva un campanile alto circa 50 metri che andò distrutto assieme alla chiesa nei pesanti bombardamenti dell’ultima guerra. Il campanile aveva 5 campane, una dedicata alla Madonna di Montenero del peso di kg. 2.035, le altre a Santa Giulia di kg. 1.306, a San Francesco di kg. 913, a Santa Vigilia e Santa Fortunata di kg. 783, 
a Santa Firmina e Santa Anna di kg. 516. In più aveva una campanella di kg. 76.


 Come si vede il Duomo non aveva i portichetti agli ingressi laterali, lo scalone non era diritto come l'attuale ed il campanile era ornato di belle pietre bianche.
Il portico fù aggiunto nel 1605 su disegno del Pieroni. 


La facciata del Duomo dopo i bombardamenti del 19 Maggio 1944.  


  I resti del campanile dopo i massicci bombardamenti.


Rovine del Duomo anno 1944


 In questa foto vediamo la parte posteriore del Duomo dopo i bombardamenti,
prima vi era una fonatana.
La fontana che si trovava sul retro del Duomo
realizzata nel 1930, 




 La fontana andata distrutta negli eventi bellici e non piu ricostruita.


Nella foto sopra il giorno dell' inaugurazione del Duomo 
dopo la ricostruzione
Sia la Cattedrale che la piazza antistante, 
danneggiate gravemente dagli eventi bellici del 1943, 
sono state ricostruite nell'immediato dopoguerra riproponendo, seppur in modo semplificato e approssimativo, le strutture originarie e le componenti di arredo.


Duomo: Piazza Grande - tel. 0586 884642

Nessun commento:

Posta un commento

FotoMappa: Zoomma e clicca sull'icona blu di tuo interesse, poi sulla foto per aprire il post....


Visualizza Immagini d'epoca in una mappa di dimensioni maggiori

I Video de La Vecchia Livorno su YouTube

Loading...