Dichiarazione di Copyright © Tutto il materiale contenuto nel presente sito appartiene ai rispettivi proprietari, secondo le norme sul diritto d'autore. Non è possibile usare il contenuto di questo sito per uso personale e/o commerciale. E' ammesso l'uso solo per motivi privati ed è gradita la citazione della fonte.

Classifica delle 10 cartoline più viste del mese

sabato 26 aprile 2014

Cartoline antiche della Bellana a Livorno

La Bellana si trova esattamente all'inizio della passseggiata
del viale Regina Margherita oggi Viale Italia
dove oggi c'è il muro di recinsione del vecchio cantiere Orlando.
 Nel 1853 il gonfaloniere Luigi Fabbri guadagnando terreno dal mare
 realizzò il progetto dei viali interni dotandoli di magnifici giardini e parco giochi.

 L'area verde fu chiamata prima d' acclimatizzazione e poi giardino a mare.
Inaugurata il 24 Giugno del 1864 la notizia ebbe diffusione anche all' estero.
La foto è di Alphonse Bernaud uno tra i piu celebri fotografi dell' epoca
che aveva studi a Firenze , Livorno e Napoli.



Panoramica dei bagni su palafitte sorti nei pressi della Bellana dal 1872.
 Bagni Vittoria, Sgarallino e Squarci (Scoglio della Regina)

Come si può vedere da questa immagine
I Bagni Vittoria furono costruiti davanti alla piazzola della bellana


Guardando il mare i Bagni Sgarallino erano sorti a sinistra della bellana
accanto ai bagni del dott. Squarci (Scoglio della Regina)

L'ingresso dei bagni Sgarallino lungo la passeggiata a mare
primi del 900



Bagni Sgarallino alla Bellana primi del 900

La bellana, il faro e i Bagni Popolari 1872


Nel 1872 sulla destra della Bellana praticamente davanti al Cantiere
il comune fece allestire dei bagni Popolari
piu conosciuti come i bagni dei poveri



Veduta del faro e parte del Cantiere Navale visto dalla Bellana.






Voci Correlate:

Cartoline d'epoca del Parco Divertimenti Eden a Livorno

Nel 1890, circa 20 anni dopo la demolizione 
del Forte dei Cavalleggeri
 e sei anni dopo l’inaugurazione del vicino Hotel Palazzo 
sulla spianata viene costruito un complesso turistico
 per divertimenti denominato ''Eden Montagne Russe''
 che rimase in funzione fino ai primi anni del secolo successivo.
L'Eden nella fase iniziale sorto sulla spianata dei cavalleggeri.

Veduta complessiva del Parco divertimenti Eden 
(1901)
Salone Margherita all interno dell Eden
(1907)

Il 30 Giugno del 1896 nel baraccone cinematografico presso il Parco di divertimenti "Eden Montagne Russe" iniziarono le proiezioni del Cinématographe Lumière qui fu proiettato il primo film a Livorno.

All'inizio il cinematografo rappresentava uno spettacolo da offrire ai villeggianti solo in estate ma in seguito nel 1897 venne costruito un vero e proprio Teatro in muratura vista la grande importanza turistica del litorale che da secoli richiamava turisti di ogni nazionalità e l'alta considerazione in cui Livorno veniva tenuta a Parigi per l'abbondanza di contatti artistici.

Durante l’estate un gran numero di livornesi e di villeggianti frequentavano questo parco di divertimenti,
qui potevano ammirare i baracconi con le donne fenomeno, 
i mostri della natura, le foche ammaestrate, 
le gabbie con le bestie feroci.

L' Eden  e l Hotel Palazzo visto dalla torretta.


L'Eden in una foto realizzata dai bagni Pancaldi.

Il volo del pallone all 'Eden primi del 900.


1920 I campi da tennis all' interno del parco.




 
 Nei dintorni vedi anche:

sabato 19 aprile 2014

Cartoline d'epoca dei Bagni Trotta a Livorno

I Bagni Trotta oggi Bagni Tirreno 
sono sorti nel 1873 sull'area dei vecchi Bagni Baretti, Cocchi
 dove prima vi erano i Bagni Rombolini, Aurora e Del Greco. 
Questu ultimi si fusero nei Bagni Rinaldi 

 Furono costruiti sulle rovine dell' antico Bagno Cocchi risalente al 1780 
(Primo bagno in muratura costruito sulla Spianata dei Cavalleggeri oggi Terrazza Mascagni)
   


 Poi divennero Bagni Rinaldi, Trotta dal 1900 e oggi Tirreno.

  Ingresso dei vecchi Bagni Trotta


Bagni Trotta anno 1905, dopo essere stati ampliati e ammodernati.

 Primi del 900, foto d'epoca realizzata sul pontile di legno posto all'ingresso.


 Il nuovo Bagno degli anni 30 ammodernato da Ferdinando Trotta
che vi fece costruire anche un grande ristorante un teatro e sale di lettura.

L' ingresso monumentale dei nuovi Bagni Trotta del 1932.

L' elegante sala da ballo costruita all' interno dei bagni Trotta.



Vedute aeree dei Bagni Tirreno oggi.




 Nei dintorni vedi anche:




domenica 13 aprile 2014

Cartoline d'epoca della Baracchina Rossa a Livorno

A due passi dal mare dell'Ardenza, dove Livorno
 si apre verso sud si trova la Baracchina (chiamata Baracchina Rossa), un'icona livornese,
 un luogo di ritrovo classico presente dal 1897 nella storia labronica.

 Chalet Alhambra, la prima versione della Baracchina Rossa che risale al 1897.

 Lo Chalet Alhambra predecessore della Baracchina nei primi del 900

Lo Chalet Alhambra, ritrovo per artisti intellettuali e borghesi.
Tappa obbligatoria di conti e marchesi  che soggiornavano nelle ville vicine
sfoggiando il loro benessere.

 Anno 1910, altra storica immagine dello Chalet Alhambra, 
considerata la baracchina della Livorno bene e non solo.
Si racconta ancora oggi che quando qualcuno di popolo si azzardava ad arrivare
 fino al banco per chiedere un caffè, glielo facessero con i fondi.

Chalet Alhambra di Ardenza  anno 1910.

 La nuova costruzione della Baracchina Rossa anni 30.

La baracchina rossa nella nuova versione moderna.


Cartoline anni 70 della Baracchina
 

La Baracchina Rossa fotografata in epoche diverse a colori e in bianco e nero 
 rimasta sempre di moda.



Baracchiba Rossa sitoweb

La Baracchina Rossa oggi.
www.baracchinarossa.it
(Sito Web)

mercoledì 9 aprile 2014

Foto d'epoca di Piazza Vittorio Emanuele II a Livorno

Piazza Vittorio Emanuele II
già Piazza d’Arme e popolarmente chiamata piazza Grande
è situata nel centro della città vecchia e vi fanno capo le principali vie. 
Si estendeva in principio fino al limite delle logge erette dal Pieroni 

Quando fu costruito il nuovo quartiere della Venezia, venne riempito il vecchio porticciolo fatto costruire dai genovesi, che occupava l’area 
dove in seguito furono costruiti ''i tre palazzi''. 


Si ottenne in questo modo una grandiosa e bellissima piazza. 



 Piazza Vittorio Emanule II 1920



Piazza Vittorio Emanuele 1922





Veduta aerea di piazza Vittorio Emanule del 1929.


 

 Vedute aerea di Piazza Vittorio Emanule anni 30.




Due fotografie molto simili con veduta panoramica della piazza negli anni 30
 fotografie realizzate dalla sommità del Duomo. 








I Video de La Vecchia Livorno su YouTube

Loading...